Bontà fino all’ultima briciola

Attualità Le classiche frittelle di carnevale sono prodotte sin dal 1935 dalla Midor di Meilen seguendo la stessa ricetta che le ha rese memorabili

Lo sapevate che ogni anno, durante il periodo del carnevale, l’azienda del gruppo Migros Midor di Meilen, sul lago di Zurigo, arriva a produrre qualcosa come 20 milioni di frittelle? Malgrado l’assenza di carnevali dovuta all’attuale situazione pandemica, queste finissime specialità da sgranocchiare non possono certo mancare nella dispensa di casa, poiché ci regalano sempre indimenticabili momenti di dolcezza. Per riuscire a soddisfare la forte richiesta stagionale da parte della clientela, gli impianti dell’azienda lavorano a pieno regime 24 ore su 24 sull’arco di diverse settimane. Da 86 anni la ricetta a base di farina di frumento, zucchero, uova e olio di girasole è rimasta praticamente invariata, solo la produzione è stata naturalmente in gran parte automatizzata. Ogni sei minuti gli ingredienti vengono miscelati per ottenere 140 kg di impasto, che viene poi steso con precisione millimetrica. I cerchi così ottenuti sono quindi immersi pochissimi minuti in un bagno d’olio bollente che permette di ottenere la tipica doratura e la forma ondulata. Infine, le frittelle vengono cosparse di zucchero a velo, confezionate e subito inviate ai supermercati Migros di tutta la Svizzera. Le frittelle di carnevale della Midor sono disponibili nel formato tradizionale da sei pezzi o nel mini formato per i piccoli languorini, anch’esso da sei unità. Oltre a queste, l’assortimento Migros annovera ancora delle frittelle in una pratica confezione To Go da portare sempre con sé e alcuni prodotti tipicamente italiani, nella fattispecie le Chiacchiere con e senza glutine, i Pettegolezzi di Colombina, i Galani dei Dogi, le Bugie zuccherate, le Lattughelle ai grani antichi, le Frittelle al cacao e le Riccioline.