Cambio di look

Novità  Nuovo design e imballaggio per otto tradizionali formaggini freschi della LATI, mentre la qualità resta quella apprezzata di sempre

Che si tratti di uno spuntino, di una cena a base di specialità locali o per concludere un ricco pasto, ogni occasione è buona per gustare i deliziosi formaggini freschi ticinesi. Queste specialità a base dei migliori ingredienti della regione sono elaborate con cura e passione secondo ricette tradizionali a S. Antonino, dalla LATI SA, la principale azienda casearia del Cantone. Sono un’ottantina i produttori di latte ticinesi che forniscono quotidianamente all’azienda la pregiata materia prima per essere trasformata in molte specialità dagli esperti casari LATI. Tra cui appunto i formaggini, che ora hanno una nuova veste grafica e un nuovo imballaggio più pratico ed ecologico. Se da un lato il design unico attira subito l’attenzione grazie al disegno del prodotto realizzato a mano e alla nomenclatura in dialetto ticinese, dall’altro la confezione presenta ora una migliore funzionalità: il concetto «monodose » e il sistema di apertura facilitato permettono di preservare al meglio la qualità e freschezza del prodotto, garantendo al contempo la massima igiene. Inoltre, il materiale utilizzato sia per il packaging che per l’etichetta strizza l’occhio all’ecosostenibilità: si è passati infatti dalle vaschette in PP (polipropilene) a quelle in PE (polietilene), una materia plastica riciclabile più facilmente.

Formaggini freschi Il gusto delicato e dolce, nonché il profumo che ricorda il buon latte fresco, rendono i tradizionali Formaggini ticinesi semplicemente irresistibili. Preparati con latte pastorizzato, si gustano al naturale oppure conditi con un filo d’olio e una spruzzata di pepe nero. Serviti con pomodoro e basilico, rappresentano un’ottima alternativa alla caprese di mozzarella. Provare per credere. Sono disponibili anche senza lattosio.

Büscion di capra La caratteristica forma cilindrica a mo’ di tappo gli attribuisce anche il nome dialettale, «Büscion» appunto. Questi formaggini a pasta molle sono disponibili nella variante a base di latte di capra, tipologia che trova sempre più estimatori grazie al sapore più pronunciato e persistente. Arricchiscono di gusto e profumo qualsiasi tagliere di salumi e formaggi locali.

Robiolini I Robiolini sono parte integrante della ricca tradizione casearia ticinese. Molti li conoscono anche con il nome dialettale «Büscion», per via della loro forma cilindrica che ricorda appunto un tappo o turacciolo. Si caratterizzano per la loro consistenza cremosa, facilmente spalmabile, e il sapore leggero, delicato e dolce.

Robiola matura Noto anche come Tomino, questo formaggio a pasta molle è una golosità da gustare sia fredda che calda, come aperitivo, antipasto o piatto principale accompagnato da una croccante insalata. Sprigiona tutto il suo aroma preparata brevemente alla griglia, oppure anche sul fornello della raclette o in padella. Possiede una crosta leggermente «fiorita», edibile, e una pasta color bianco-avorio. La maturazione dura ca. sette giorni.

Quadratino Non poteva che chiamarsi Quadratino, vista la sua forma squadrata. Questo formaggio di latte vaccino matura ca. una settimana in ambienti a temperatura e umidità controllate. Sulla superficie presenta una «pelle» sottilissima che gli attribuisce un aspetto elegante. La pasta è fresca, tenera e compatta, che con il prolungarsi della stagionatura tende ad assumere una consistenza più cremosa e un sapore più marcato.