Cavoletti di Bruxelles: sostegno agli agricoltori svizzeri

I cavoletti di Bruxelles non sono apprezzati solo dai buongustai per il loro sapore intenso, ma anche per le loro proprietà benefiche, infatti sono ricchi di sali minerali, vitamine e antiossidanti protettori. L’ortaggio tuttavia attrae anche le mosche bianche, che quest’anno hanno intaccato in maniera considerevole le coltivazioni svizzere, lasciando sulle foglie esterne una melata zuccherina che ha causato delle piccole macchie nere sui cavoletti. In normali condizioni, questi cavoletti non finirebbero sugli scaffali dei negozi. Ciononostante, siccome il fenomeno si è presentato in modo marcato in tutta la Svizzera, Migros ha deciso di sostenere gli agricoltori svizzeri nello smaltire la produzione mettendo in vendita dei cavoletti di Bruxelles macchiati. La qualità del prodotto resta invariata e la gran parte dei piccoli punti neri sparisce semplicemente lavando la verdura. Al bisogno, è anche possibile eliminare le foglioline esterne.

Un’irresistibile ricetta autunnale
Se siete a corto di idee, ecco un piatto unico da leccarsi i baffi: Gratin di cavoletti di Bruxelles e castagne. Per 4 persone servono 600 g di cavoletti di Bruxelles, 250 g di castagne con la buccia, 4 uova, 4 dl di latte, 100 g di formaggio, ad esempio Emmentaler, sale e pepe. Mondate i cavoletti e cuoceteli al dente in abbondante acqua salata per ca. 10 minuti. Scolateli, passateli sotto l’acqua fredda e fateli sgocciolare bene. Con un coltello affilato, praticate un’incisione a croce sulla buccia delle castagne. Immergetele in acqua bollente e lasciatele cuocere per 5 minuti. Scolatele e immergetele in acqua fredda. Pelatele e distribuitele in una pirofila con i cavoletti. Scaldate il forno a 200°C. Sbattete le uova con il latte e condite con sale pepe. Versate la miscela sui cavoletti e le castagne. Grattugiatevi il formaggio e gratinate al centro del forno per ca. 20 minuti. Servite il gratin con un’insalata di carote o un’insalata a foglie.