Cerimonia di consegna del 18° Premio Migros Ticino per ricerche di storia della Svizzera italiana

Martedì 3 dicembre, dalle ore 18.00, presso la Sala conferenze del Palazzo della Corporazione Borghese di Locarno, in via Ospedale 14, verrà conferito il Premio Migros Ticino 2019.

Il Premio della Cooperativa regionale Migros Ticino, con cadenza biennale, si prefigge di sostenere con CHF 10’000 il lavoro di giovani ricercatrici e ricercatori, favorendo la pubblicazione di ricerche in lingua italiana su argomenti di carattere storico, artistico, etnografico, letterario, e in genere d’ambito delle scienze umane e sociali, relative al nostro territorio.

La ricerca inedita premiata per l’edizione 2019 – Le Alpi in movimento. Vicende del casato dei mercanti migranti Pedrazzini di Campo Vallemaggia (XVIII s.) – è il risultato di una profonda rielaborazione della tesi di dottorato di Francesca Chiesi Ermotti (condotta in cotutela tra l’Università di Ginevra e l’École des hautes études en sciences sociales di Parigi, discussa nel 2014). L’opera, attraverso lo spoglio di una straordinaria documentazione di prima mano e lo studio delle attività di un casato di mercanti migranti di Campo Vallemaggia, restituisce la storia di comunità di uno sperduto villaggio delle alte valli del Locarnese nel Settecento: la biografia collettiva di numerosi membri e rami della famiglia Pedrazzini attivi nel commercio di prodotti coloniali nella città germanica di Kassel, presenta così un complessivo quadro d’epoca posto all’intersezione tra «microstoria» e «storia globale», in cui vengono a dipanarsi i meccanismi di funzionamento della società alpina di un baliaggio dell’antica Confederazione elvetica, dove radicamento e mobilità rappresentano facce solo apparentemente disgiunte.

Interverranno alla cerimonia:
Francesca Lepori Colombo, vicepresidente del Consiglio di amministrazione di Migros Ticino.
Carlo Agliati, presidente della Commissione del Premio Migros Ticino.
Luigi Lorenzetti, storico, professore e coordinatore del Laboratorio di Storia delle Alpi, USI Mendrisio.

Dal 1985 al 2019 il Premio Migros Ticino per ricerche di storia della Svizzera italiana è stato attribuito a 18 ricercatori. Poiché i lavori di qualità sono in aumento, dal 1997 oltre al Premio principale, vengono attribuite anche delle menzioni speciali da CHF 3’000 a lavori di particolare valore scientifico e culturale: nel corso delle dieci passate edizioni ne sono state attribuite 18. Nel 2019 la giuria del Premio Migros Ticino ha deciso di assegnarne altre due, alle seguenti ricerche storiche:

Rapsodia del sapere scolastico. Storia del manuale e dei suoi attori nel Canton Ticino (1830-1914), di Giorgia Masoni (tesi di dottorato discussa all’Università di Losanna, 2019).

Strumenti per fare un Cantone. Storia dell’amministrazione cantonale ticinese nella prima metà dell’Ottocento dal sistema collegiale ai dipartimenti, di Jessica Beffa (borsa di ricerca cantonale, 2018).