Obiettivi e Risultati

PUNTI DI VENDITA

Riduzione dell'intensità delle emissioni di CO2 del 23,3 percento e aumento dell'efficienza energetica del 16,2 percento.

SEDE CENTRALE DI S. ANTONINO

Riduzione dell'intensità delle emissioni di CO2 del 23,6 percento e aumento dell'efficienza energetica del 20,0 percento.

MEZZI DI TRASPORTO

Riduzione dell'intensità delle emissioni di CO2 del 14,0 percento.

In questo ambito la Cooperativa Migros Ticino si è posta degli obiettivi concreti, che sono stati definiti separatamente per i punti di vendita, la sede principale di S. Antonino – dove vengono svolte attività amministrative, oltre allo stoccaggio e il commissionamento della merce destinata alle filiali – e per i mezzi di trasporto della merce destinata alle filiali.

Gli obiettivi sono stati quantificati nel 2004 e vengono verificati annualmente con l’Agenzia dell’energia per l’economia (AEnEc).

La riduzione dell’intensità di CO2 viene calcolata mettendo in relazione l’impatto cumulato delle misure attuate dal 2004 per ridurre le emissioni con il consumo effettivo delle emissioni; l’aumento dell’efficienza energetica viene invece calcolata mettendo in relazione l’impatto delle misure attuate per aumentare l’efficienza con l’energia effettivamente consumata.

Energie Rinnovabili

Migros Ticino è attiva anche nella promozione della produzione di energie rinnovabili: a luglio 2012 ha infatti inaugurato un primo impianto fotovoltaico realizzato in collaborazione con l’Azienda Elettrica Ticinese. Posto sul tetto della sede centrale di S. Antonino, è composto da 1’580 pannelli e ha una produzione annua prevista di 400 mila kilowattora, pari al fabbisogno annuo di circa 110 economie domestiche. Un secondo impianto è invece entrato in funzione nel corso del mese di maggio del 2013, in concomitanza con l’apertura del nuovo supermercato di Taverne. Realizzato dalle Aziende Industriali di Lugano, produce circa 115 mila kilowattora per anno, pari al consumo di 25 economie domestiche.

Altri progetti sono in cantiere.
A inizio 2013 il centro commerciale di S. Antonino è stato allacciato al sistema di teleriscaldamento collegato all’impianto di termovalorizzazione di Giubiasco; il progetto si è concluso nel corso dell’estate dello stesso anno con il collegamento della sede centrale, ciò permette un risparmio annuo di 300 tonnellate di gasolio, rispettivamente di 795 tonnellate di CO2 all’anno.