Gli asparagi ticinesi sono tornati

Attualità Gli asparagi verdi sono ancora più buoni se raccolti praticamente sotto casa

Da qualche giorno gli asparagi nostrani sono nuovamente disponibili nei reparti verdura della Migros. Negli ultimi anni, per diversificare la produzione dai classici ortaggi principe dell’orticoltura ticinese, nella fattispecie pomodori, zucchine e melanzane, alcuni orticoltori si sono lanciati nella loro coltivazione. Uno di questi è Romano Reboldi, che dalla seconda metà di aprile a fine maggio rifornisce dei suoi turioni anche i maggiori negozi di Migros Ticino. «Da oltre cinque anni mi dedico a questa interessante coltura, e la risposta dei consumatori è più che buona», spiega l’orticoltore che a S. Antonino coltiva gli asparagi verdi in piena terra su una superficie di oltre 5000 metri quadrati. «L’asparago è un ortaggio relativamente facile da coltivare, resistente e non necessita di troppe cure. L’importante è avere un terreno ben drenante, che eviti dannosi ristagni. Inoltre è opportuno tenere sotto controllo le erbacce, che vanno eliminate regolarmente a mano per evitare che arrestino lo sviluppo della pianta. Infine, anche la raccolta è una fase molto delicata: deve essere eseguita anch’essa manualmente per non danneggiare l’ortaggio, effettuando un taglio netto poco sotto il livello del terreno con un coltellino ben affilato». Alcuni fatti e un’appetitosa ricetta su questa verdura primaverile: gli asparagi verdi crescono sopra la terra e si colorano grazie alla fotosintesi. Quelli bianchi vengono invece tagliati appena sporgono dal terreno. Prima del consumo, gli asparagi bianchi devono essere pelati, nei verdi non è invece necessario. Gli asparagi sono poveri di calorie, solo 20 per 100 grammi, e contengono importanti sostanze nutritive quali le vitamine A, B, C, fibre e acido folico. Per essere certi che siano freschi: la parte del taglio deve essere ancora umida, «scricchiolano» sfregandoli tra di loro e si rompono facilmente. Gli asparagi si possono congelare senza problemi, tuttavia quelli bianchi andrebbero pelati prima di riporli nel congelatore. Gli asparagi più teneri si possono tranquillamente gustare anche crudi, per esempio tagliati a pezzetti o a listarelle in un’insalata. Gli amanti degli asparagi li adoreranno anche avvolti con della pancetta per un contorno o piatto principale all’insegna del genuino buongusto. Per 4 persone servono 16 asparagi verdi, 16 fette di pancetta da arrostire, 200 g di crème fraîche e 1 mazzetto di erba cipollina. Pelate il terzo inferiore degli asparagi e spuntateli. Avvolgete ogni asparago in una fetta di pancetta leggermente sovrapposta e ben stretta, lasciando libera la punta. Scaldate una padella antiaderente e rosolatevi gli asparagi per 8–10 minuti, incoperchiati, a fuoco medio, finché la pancetta risulta bella croccante. Sminuzzate l’erba cipollina e incorporatela alla crème fraîche. Condite con sale e pepe. Servite gli asparagi con la crème fraîche.