Il 15° anniversario dei Nostrani del Ticino

Attualità Festeggia con noi il grande giubileo dei prodotti regionali di Migros Ticino e vieni a trovarci sullo storico camion vendita in giro per tutto il Cantone

Quest’anno Migros Ticino celebra un importante traguardo: sono infatti passati esattamente 15 anni dal lancio del marchio dei Nostrani del Ticino. La caratteristica coccarda, diventata ormai un simbolo inequivocabile presso la clientela, dal 2005 contrassegna gli oltre 300 prodotti regionali dell’assortimento. Derrate che nascono o vengono trasformate esclusivamente in Ticino da decine di produttori locali che quotidianamente si adoperano con cura e passione nell’offrire ai consumatori delle specialità di qualità ineccepibile. I Nostrani del Ticino rappresentano l’impegno concreto di Migros nel sostenere le più disparate e dinamiche realtà imprenditoriali del territorio ticinese. Acquistando questi prodotti ognuno dà un importante contributo all’economia della nostra bellissima regione.

In gir par al Cantón dal 9 al 26 settembre
Quest’anno, in occasione del 15° anniversario, oltre ad una nuova campagna pubblicitaria dedicata ai Nostrani del Ticino, Migros desidera omaggiare l’affezionata clientela rendendola partecipe di un’originale iniziativa. A partire dal 9 e fino al 26 settembre un vecchio camion vendita «griffato» ad hoc ripercorrerà le strade di tutto il Cantone e della Mesolcina con il suo carico di chicche gastronomiche nostrane, facendo tappa in oltre 30 località diverse (si veda programma completo a pag. 6 o su migrosticino. ch). Durante le soste si potranno non solo vedere e acquistare i nostri deliziosi prodotti regionali, ma anche scoprire alcune curiosità e porre delle domande: i visitatori saranno infatti accolti da due ex addetti ai camion vendita (vedi a fianco) e due promotrici che spiegheranno loro le peculiarità di Migros, Migros Ticino e dei Nostrani del Ticino. Ad ogni tappa i primi 50 clienti riceveranno in omaggio una bellissima borsa della spesa riutilizzabile firmata Nostrani del Ticino. L’ultima tappa del tour itinerante si terrà sabato 26 settembre, presso il Centro S. Antonino, dove il camion vendita sarà presente dalla ore 10.00 alle 17.00. Alcune soste saranno anche seguite da Rete Uno RSI con il programma «C’era una volta… oggi», condotto da Fabrizio Casati e Loriana Sertoni. Ma non finisce qui: per l’occasione è stato creato l’hashtag dedicato #veramentenostrano, dove ognuno potrà pubblicare i propri selfie e partecipare ad un concorso. Infine, segnaliamo che tutte le attività si terranno nel pieno rispetto delle misure di protezione emanate dall’UFSP.

I camion vendita Migros
Abbiamo incontrato due ex addetti ai camion vendita Migros – Renato Alessio, autista e Ombretta Grandi, cassiera – che ci hanno raccontato alcuni aneddoti legati alla loro esperienza su questi «negozi ambulanti»

Renato Alessio, ex autista dei camion vendita Migros
«L’ultimo camion vendita Migros è stato dismesso il 22 aprile del 2002. All’epoca la flessibilità di cui si parla tanto oggi era un aspetto all’ordine del giorno. Si era infatti al contempo autisti, cassieri, gerenti, venditori e, talvolta, anche “psicologi” (ride, ndr), soprattutto con gli anziani soli che incontravamo nelle valli e che venivano non solo a fare la spesa, ma anche a scambiare qualche parola. Per noi era sempre un piacere. Ho lavorato sui camion vendita per 12 anni. Ai tempi d’oro avevamo ben undici camion, che non solo si fermavano in quasi tutti i comuni del Ticino, ma che servivano anche la Mesolcina e la Valle Calanca. Uno degli aspetti più belli era il contatto e il rispetto reciproco con i clienti, i quali vedevano nel nostro servizio anche un importante momento di socializzazione. Tra i tragitti indimenticabili percorsi con il camion ricordo quelli delle Centovalli, e in particolare la salita verso Palagnedra, dove a volte le curve strettissime richiedevano di fare anche cinque o più manovre prima di proseguire: una vera impresa. Oppure ancora il passaggio sul ponte di Moneto, un’avventura ad imboccarlo, o ancora non dimenticherò mai le salite verso Brontallo e Verdasio, dove ogni curva era una gioia».

Ombretta Grandi, ex cassiera sui camion vendita Migros
«Sono entrata nella “grande famiglia” Migros proprio lavorando sui camion vendita, nel 1979, dove sono stata attiva fino al 1991. Ho tantissimi bei ricordi legati a questa esperienza. I sacrifici e le peripezie che compivamo pur di poter raggiungere la nostra affezionata clientela sono indimenticabili. Con il brutto e il bel tempo, con la neve o con il ghiaccio, i clienti avevano comunque la certezza che il camion arrivava. Va ricordato che all’epoca non c’erano così tante auto, pertanto il nostro servizio era particolarmente apprezzato. Tra i ricordi più belli c’è sicuramente la prima volta che il camion salì in Val Bavona – credo fosse nell’estate del 1986. Durante il tragitto incontravamo quelle poche macchine di pendolari che scendevano al piano a lavorare e ci davano il benvenuto con strombazzate e cenni di mano dai finestrini. Man mano che si saliva si incontravano donne che falciavano i prati e si fermavano a salutarci. Ad una sosta ci trovammo davanti uno striscione con la scritta “Benvenuta Migros” e almeno 30 persone con borse, gerle e zaini che ci aspettavano con applausi e cori di benvenuto. Poi ci offrirono il caffè dicendoci “ecco un buon caffè per iniziare bene la giornata” e ringraziandoci per aver servito la loro valle. Una grande accoglienza, come grande era la nostra emozione per questa ospitalità inaspettata».