Il buon pane ticinese

attualità Il Pane Passione Classico è prodotto con cereali ticinesi al 100%. Abbiamo incontrato il panettiere Mauro Pizzagalli, che ogni giorno produce questa croccante delizia presso la panetteria della casa di S. Antonino

Il Pane Passione Classico è un pane a base di farina chiara, panificato a partire esclusivamente da cereali ticinesi coltivati secondo i criteri di IP-Suisse sul Piano di Magadino e nel Mendrisiotto. La macinatura del frumento è effettuata presso il Mulino di Maroggia. La lavorazione è infine affidata alle abili mani dei panettieri Jowa che assicurano un risultato finale ottimale: un pane genuino e dal sapore caratteristico. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con uno di loro.
Mauro Pizzagalli, perché ha scelto la professione di panettiere? Già da bambino appena entravo nella panetteria vicino a casa restavo catturato dal profumo di pane fresco e dalla scelta di bontà appena uscite dal forno. Dopo le scuole dell’obbligo non ho avuto dubbi nel scegliere questo mestiere che giorno dopo giorno mi regala sempre molte soddisfazioni.
Come si ottiene un buon Pane Passione? Innanzitutto con l’impiego di ottime materie prime, come di fatto lo sono quelle provenienti dal nostro territorio. Una lavorazione della pasta attenta e scrupolosa, fatta perlopiù a mano, come pure una lenta lievitazione permettono infine di valorizzare al meglio il prodotto, ottenendo un pane di qualità.
Quali sono i suoi segni distintivi? Il Pane Passione Classico è un pane che si distingue per il suo carattere rustico, la crosta croccante e la mollica ben porosa. Il suo sapore pronunciato, ma al contempo delicato, ne fa un prodotto molto versatile per il consumo quotidiano.
Gli abbinamenti più azzeccati? Il Pane Passione è un prodotto molto versatile che può essere consumato quotidianamente con una miriade di ingredienti, sia dolci che salati. In questo periodo è per esempio perfetto per accompagnare una fumante zuppa di zucca, un minestrone di verdure alla ticinese oppure un bel pezzo di formaggio dei nostri alpeggi.
Quali sono i suoi pani preferiti? Sicuramente il Pane Passione Classico figura spesso tra le mie scelte, tuttavia ho anche una particolare predilezione per il pane Val Morobbia.

Marchio Ticino regio.garantie: una garanzia di sicurezza e genuinità per tutti
Che cosa rappresenta il Marchio Ticino regio.garantie?
Il Marchio Ticino regio.garantie è l’unica certificazione in Ticino controllata e riconosciuta a livello federale che attesta la provenienza di territorialità dei prodotti. Questa certificazione, richiesta per ogni singolo articolo dell’assortimento «Nostrani del Ticino», la possono ottenere unicamente quei prodotti che sottostanno a specifici e severi controlli aziendali* che ne attestano così anche la tracciabilità. Perché il ruolo del consumatore è fondamentale? Il Marchio Ticino regio.garantie, di proprietà del cantone e gestito dall’Unione Contadini Ticinesi, oltre a certificare i prodotti e la filiera di produzione, è ambasciatore anche di un’economia eco-sostenibile e socialmente attenta alle necessità di tutti coloro che nel territorio vivono e operano. Preferire i prodotti a Marchio Ticino regio.garantie significa mangiare sicuramente sano, e con gusto, garantire occupazione, ridurre l’emissione di CO2, salvaguardare la biodiversità, oltre che le nostre tradizioni e la cura del paesaggio. Ecco perché scegliendo un prodotto stagionale e regionale, come quelli dei «Nostrani del Ticino», possiamo essere sicuri di fare la scelta giusta.
Dove possiamo trovare i prodotti a Marchio Ticino regio.garantie? Oggi troviamo facilmente i prodotti a Marchio Ticino regio.garantie nelle filiali di Migros Ticino che, con oltre 300 prodotti, dispone del più ampio assortimento di tipicità della nostra regione. www.marchioticino.ch

* =Il prodotto non composto (es. la verdura) deve essere interamente a base di materie prime ticinesi, mentre per il prodotto composto (es. lo yogurt) la percentuale degli ingredienti deve essere di almeno l’80% del peso. Inoltre, per la produzione o la trasformazione dello stesso, almeno 2/3 del valore aggiunto deve essere generato in Ticino. La certificazione è assicurata da alpinavera (organizzazione riconosciuta a livello nazionale, che promuove e favorisce lo smercio di prodotti regionali).