Il merluzzo migrante

Novità Il pregiato skrei norvegese è di nuovo disponibile presso i reparti pesce Migros

Numerose sono le varietà di merluzzo commercializzate, ma tra le più ricercate dai buongustai e dagli chef c’è il merluzzo norvegese skrei. È pescato tra gennaio e aprile nel Mare di Norvegia, soprattutto al largo delle isole Lofoten, come pure a Senja e Vesterålen, dove ogni anno giunge a banchi dal Mare di Barents per deporre le uova. Il lungo viaggio intrapreso dagli skrei conferisce alla carne una consistenza più soda rispetto ad altre specie che tendono a rimanere in un posto solo. Bianca e dal sapore delicato, la carne è talmente tenera che si sfalda facilmente con una forchetta. Il merluzzo skrei può raggiungere un peso di 55 kg e una lunghezza di 180 cm. Questo pesce è uno dei motivi per cui le popolazioni locali siano state in grado di sopravvivere così a nord. Già durante l’epoca vichinga il merluzzo secco rappresentava una riserva alimentare fondamentale. Fresco o essiccato, conosciuto come stoccafisso, lo skrei è uno dei maggiori prodotti norvegesi di esportazione. La sua pesca è severamente regolamentata dalle autorità alfine di preservarne gli stock ittici e l’habitat marino. Ancora oggi i pesci sono catturati da piccoli pescherecci con l’ausilio di metodi di pesca tradizionali, come ami, lenze e piccole reti. Quello venduto alla Migros è certificato MSC, ciò che ne garantisce la provenienza da una pesca sostenibile. Lo skrei può essere preparato in molti modi, sia al forno, che grigliato oppure saltato in padella, e si presta ottimamente per le cucine più disparate, dall’orientale alla mediterranea fino agli abbinamenti dolci.