Il Roast Beef All’Inglese

Attualità: Uno dei più classici piatti che fa venire l’acquolina solo a nominarlo.

Il roast beef – in italiano «manzo arrostito » – è considerato una prelibata e gustosa specialità in molte cucine internazionali. Di solito lo si prepara con tagli bovini ricavati dalla lombata (l’entrecôte) o dalla costata, ma anche parti più «nobili» come lo scamone, taglio tenerissimo è indicato soprattutto per essere consumato caldo tagliato a fette più spesse rispetto al roast beef freddo. Per un risultato ottimale, la carne deve presentare minute venature di grasso, la cosiddetta marmorizzazione. Gli amanti di questo piatto trovano quel che fa al caso loro all’Angolo del Buongustaio del supermercato Migros più vicino. Il nostro «Manzo all’inglese » già cotto viene cucinato con delicatezza a bassa temperatura finché acquisisce la sua inconfondibile colorazione rosata al cuore con una croccante crosticina esteriore. Tagliato a fettine sottili è una prelibatezza per veri gourmet. E come se non bastasse, è preparato con carne tenera e saporita di Black Angus, allevato in Svizzera nel rispetto della specie, è una delle razze bovine più apprezzate per la sua qualità.

Qualche curiosità…
Il roast beef è un piatto tipico della cucina britannica le cui origini risalgono al periodo del regno di Re Enrico VII, re d’Inghilterra dal 1485 al 1509. A quell’epoca, e ancora oggi del resto, le guardie del Re e della Torre di Londra erano noti con il nome di «Beefeaters», letteralmente «mangiatori di manzo», per il fatto che avevano l’abitudine di mangiare del manzo arrosto ogni domenica dopo la messa. Altre credenze narrano che il loro nome derivi dal fatto che essi venissero pagati dal Re con della carne, o che il soprannome fosse un termine dispregiativo dato dagli abitanti, gelosi per il fatto che i «Beefeaters» avevano il privilegio di mangiare della carne di manzo proveniente dalle cucine reali. In realtà, gli unici che potevano contare su un regime alimentare a base di carne erano i corvi, tra i simboli per eccellenza della monarchia britannica. Sia quel che sia, l’arrosto della domenica non manca mai sulla tavola degli inglesi, i quali lo accompagnano per tradizione con patate arrosto croccanti, piselli e carote, seguiti dai celebri Yorkshire Pudding, pasticcini salati cotti al forno a base di farina, latte, uova e sale.