L’Amore Stuzzica La Creatività

San Valentino: Nei reparti fiori delle filiali Migros Ticino a volte i clienti arrivano con richieste originali…

Jasmina Banjac ha 38 anni e lavora da ben 13 anni per Migros Ticino, nella filale di Lugano. È la responsabile del Reparto fiori. Le chiediamo se, per chi svolge il suo lavoro, la ricorrenza di San Valentino rappresenti una giornata speciale, in cui ci si può anche trovare confrontati con richieste particolari o curiose. Lei ci racconta che, in effetti, succede di frequente: la festa degli innamorati stimola la creatività e chi lavora nel settore deve tenersi pronto a dar forma alle dichiarazioni più affettuose. Forse la richiesta più originale che le è successo di ricevere negli ultimi anni è quella di un signore che ha ordinato quattro mazzi di rose rosse… ma ne voleva solo i petali. «Abbiamo dovuto lavorare un’intera mattina per toglierli ai fiori, utilizzando i tempi di attesa tra un cliente e l’altro», racconta Jasmina. «Alla fine i petali erano talmente tanti da riempire un’intera cassetta di plastica. L’abbiamo consegnata la sera al cliente, che ne è stato molto contento». Altro episodio divertente è stato quello di un ragazzo che ha richiesto di creare un bracciale di rose per la sua fidanzata. Ha portato un disegno con la sua idea e Jasmina e le sue college sono riuscite a realizzarla per la gioia dell’innamorato. «Per accontentare il cliente si prova a fare anche cose che non si sono mai fatte: mettendoci l’impegno e la passione si impara sempre qualcosa». Jasmina ci mostra delle fotografie di varie creazioni floreali realizzate per il 14 febbraio. «Capita relativamente più di frequente che i clienti richiedano una composizione di rose, in cui all’interno del mazzo, con fiori di diverso colore, sia disegnata l’iniziale del nome della persona amata». Occorre quindi trovare i fiori che facciano da sfondo: la lettera viene poi composta con fiori dai petali più chiari. Abbastanza spesso il mazzo di fiori da consegnare all’innamorata deve contenere una bella sorpresa: si tratta naturalmente dell’anello di fidanzamento. Con la complicità delle commesse all’interno del bouquet si nasconde quindi la tradizionale scatoletta scrigno. «A volte la richiesta è di inserire direttamente l’anello tra le foglie, senza scatola, in modo che chi riceve il gioiello lo possa trovare immediatamente», ci spiega ancora Jasmina. Più in generale, non si conta il numero delle persone che progettano di celebrare il proprio matrimonio proprio nel giorno di San Valentino. «In quelle occasioni siamo impegnati nella preparazione di numerosi mazzi, bouquet, composizioni e decorazioni a tema Cupido». Un lavoro complesso e in un certo senso di routine, ma che in quella giornata particolare assume naturalmente un carattere del tutto speciale.