Le 6 regole di fuorigioco di melectronics

Una partita di calcio è un’ottima occasione per invitare a casa propria amici e conoscenti. Fare il tifo insieme per la propria squadra, discutere delle decisioni dell’arbitro ed esultare per i goal: i punti seguenti ti aiutano a creare le condizioni ideali.

Regola n. 1: controllare il materiale.
Lo strumento più importante per una “partita in casa” ben riuscita è il televisore ideale. La prima domanda che ci si pone è quali siano le dimensioni migliori dello schermo. Lo si può stabilire facilmente considerando la distanza del divano e delle poltrone dal televisore. Per un televisore di 40 pollici / 100 cm di diagonale la distanza dovrebbe essere di almeno 2,5 m. In generale vale la regola: per i modelli Full-HD è consigliabile una distanza corrispondente a circa tre volte l’altezza dell’immagine del televisore mentre per i i modelli a risoluzione UHD è sufficiente una distanza doppia rispetto all’altezza dell’immagine.

Regola n. 2: tener conto dell’orario d’inizio della partita.
La luce del giorno può rovinare il piacere che si prova seguendo in diretta l’evento sportivo. Tutte le fonti di luce che illuminano frontalmente o lateralmente lo schermo del televisore compromettono infatti la qualità delle immagini. In tal caso può essere utile collocare il televisore al posto giusto. I televisori a LED sono quelli che offrono la tecnologia migliore in caso di condizioni di luminosità sfavorevoli. Grazie alla loro elevata luminosità, le immagini dei televisori a LED risultano nitide e ben riconoscibili anche quando lo schermo è colpito dai raggi del sole. Inoltre tali televisori si distinguono anche per i colori particolarmente chiari e precisi.

Regola n. 3: creare un’autentica atmosfera da stadio.
È il tono che fa la musica … e anche la partita. Nei moderni televisori la qualità dell’immagine è sempre più sofisticata. Per quanto riguarda invece la tecnica audio non tutti gli apparecchi sono al passo con i tempi. Chi desidera sperimentare il feeling della diretta e provare le stesse emozioni che proverebbe allo stadio, dovrebbe combinare il televisore con un sistema di riproduzione audio. Utilizzando ad esempio una soundbar, altoparlanti multiroom o un sistema home cinema.

Regola n. 4: sfruttare la tecnologia del televisore.
Molti nuovi televisori offrono funzioni tecnologiche che rendono ancora più entusiasmante l’assistere in diretta a una partita di calcio. Il giocatore ha toccato la palla con la mano oppure no? Con la funzione zoom è possibile scoprirlo. Ma si è trattato davvero di un fallo? Guarda l’azione ancora una volta con il replay.

Regola n. 5: mantieni avvincente la partita.
È già capitato a tutti: il vicino esulta ancora prima che sul proprio schermo sia riconoscibile una qualsiasi possibilità di fare goal. La ragione di ciò è il tipo di diffusione con cui le immagini vengono trasmesse allo schermo del televisore. In chiaro vantaggio è chi può seguire la partita di calcio via cavo.

Regola n. 6: non mettere a dura prova i nervi!
Per molti la cosa più snervante non è tanto la partita in sé, ma il cronista con i suoi commenti. Per fortuna ci sono però emittenti televisive che trasmettono le partite con più canali audio o anche senza il commento del cronista. Per utilizzare un tale servizio è necessario poter ricevere il segnale TV in formato digitale.