M Shopping: Versatile zucca

Il variegato assortimento di zucche di Migros Ticino arricchisce la cucina autunnale.

Grande varietà
La zucca fa parte della famiglia delle Cucurbitacee e conta oltre 800 varietà. Attualmente, nei maggiori supermercati Migros, sono disponibili diversi tipi di zucca da cucinare, con forme, colori e sapori differenti. Qualche esempio? La Potimarron è una zucca tonda di piccole dimensioni dalla polpa soda e gialla, che ben si presta ad essere usata per risotti, gnocchi e creme. Antica varietà dalla polpa arancione, la Delicata, è un ortaggio che si distingue per dolcezza e consistenza, con un sapore che ricorda le castagne. La zucca Moscata di Provenza ha un gusto nocciolato, per questo è perfetta per preparare minestre, vellutate, confetture, arrosti e dolci. È un ortaggio di grandi dimensioni, quindi viene venduta già tagliata. Considerata una delle migliori zucche commestibili per la sua delicatezza, la Butternut ha forma a campana, buccia beige e polpa giallo-arancione tenerissima. La si può mangiare arrostita, stufata oppure cruda. La Spaghetti, chiamata così per il fatto che in cottura la polpa si disfa in lunghi filamenti, è ottima per zuppe e gratin.

La notte di Halloween
La zucca, soprattutto nei paesi anglosassoni, è considerata l’icona della notte di Halloween, vigilia di Ognissanti. La festa ha origini celtiche e viene celebrata da oltre 2000 anni. A quei tempi il calendario celtico terminava il 31 ottobre e non il 31 dicembre. La leggenda narra che durante la notte del 31 ottobre i fantasmi dei morti facessero visita ai vivi. Per scacciarli era necessario travestirsi con costumi terrificanti e accendere dei fuochi. Con il tempo i falò furono sostituiti da zucche intagliate e illuminate dalla luce di una candela. Un’altra credenza racconta invece che la tradizione sia una digressione della leggenda di Jack o’ Lantern, un personaggio condannato a vagare in eterno nel buio tra l’inferno e il paradiso con una lanterna fatta di una rapa intagliata con un tizzone. Con il tempo la rapa venne sostituita da una zucca, dato che era più facile da intagliare e da reperire in autunno.