Miti Sull’Alimentazione

A volte la saggezza popolare ha ragione, a volte no. Soprattutto in tema di alimentazione, alcune credenze sono dure a morire. La sezione «Vero o falso?» ci aiuta a fare chiarezza.

Tesi: Le bevande Light fanno ingrassare?
Falso! Molti prodotti light contengono dolcificanti di sintesi come aspartame e ciclamato; essendo privi di calorie, rappresentano una valida alternativa a bevande e cibi ricchi di zucchero. L’ipotesi che i dolcificanti provochino fame, facciano ingrassare o causino tumori non è scientificamente provata. E inoltre, le bevande light zuccherate non ci fanno «disabituare» al dolce, ma ci vengono in soccorso quando ci assale la voglia di un dessert o qualcosa di dolce.

Tesi: i prodotti surgelati sono meno sani di quelli freschi?
Falso! Dal punto di vista fisiologico-nutrizionale, i prodotti surgelati seguono quasi a ruota quelli freschi appena preparati. Il valore fisiologico-nutrizionale dei prodotti surgelati è paragonabile a quello dei prodotti freschi, perché questi alimenti vengono surgelati immediatamente dopo essere stati raccolti, preservandone così le sostanze nutritive, le vitamine e le altre caratteristiche. Inoltre, i prodotti che vengono surgelati appena raccolti non contengono conservanti.

Tesi: una mela al giorno mantiene sani?
È vero! In effetti chi mette in pratica diligentemente questa raccomandazione non va più di rado dal medico rispetto a chi invece evita il frutto. Eppure, ciò nonostante, gli appassionati di mele sembrano essere più sani perché assumono meno farmaci. Questo è quanto emerge da uno studio che dimostra inoltre come una mela al giorno possa avere un effetto salutare analogo a quello prodotto dalle statine, le sostanze farmacologiche utilizzate nei medicinali che abbassano il livello di colesterolo nel sangue. I vantaggi offerti dalle mele? Rispetto alle statine, hanno un gusto migliore e comportano un numero decisamente inferiore di effetti collaterali. Chi prende alla lettera il proverbio arriverà alla conclusione che non corrisponde a verità perché il consumo di una mela al giorno non riduce il numero di visite dal medico. Ma chi considera che mangiare una mela al giorno porti dei benefici alla salute riducendo l’assunzione di medicinali avrà certamente ragione.

Tesi: la margarina contiene meno calorie del burro?
Falso! Entrambi sono composti per l’80 percento da grassi e sono pertanto ugualmente «pesanti». La differenza fra il burro e la margarina non è il contenuto calorico, bensì la quantità di acidi grassi e colesterolo. Se vuoi fare attenzione alle calorie, scegli la margarina mezza grassa o dietetica, ma stendine solo un velo sul pane. Invece di sostituire il burro con la margarina, vale la regola generale: consumare con moderazione.

Scopri di più nella rubrica«Vero o falso?» di iMpuls