I delegati Migros avviano il processo di decisione democratica sulla vendita di alcolici

Sabato i delegati della Federazione delle cooperative Migros (FCM) hanno creato i presupposti affinché le cooperative regionali possano decidere in merito alla vendita di bevande alcoliche nelle filiali Migros. Con 85 voti contro 22 hanno approvato la relativa modifica degli statuti. Ora le dieci cooperative possono decidere se desiderano consultare i loro soci tramite una votazione generale sul tema della revoca del divieto di vendita di alcolici e adattare gli statuti di conseguenza.

All’interno del Gruppo Migros, le bevande alcoliche oggi sono disponibili nel supermercato online (Migros Online) e presso ditte affiliate quali Denner o Migrolino, ma non nelle filiali Migros. L’iniziativa in favore della vendita di alcolici nelle filiali Migros è stata proposta l’anno scorso da cinque membri dell’Assemblea dei delegati. A tale scopo è necessaria una modifica degli statuti della FCM e delle cooperative. Sabato (6 novembre 2021) i delegati della FCM hanno spianato la strada affinché le dieci cooperative regionali possano pronunciarsi sulla questione. Per la presidente dell’Assemblea dei delegati, Marianne Meyer «ciò è una prova eloquente della democrazia all’interno di Migros. Disponiamo di strutture democratiche come nessun’altra impresa, il che dimostra che prendiamo sul serio la partecipazione alle decisioni».

L’Assemblea dei delegati della FCM ha deciso in favore di una modifica degli statuti della FCM con 85 voti contro 22. In un passo successivo, questa modifica dà la possibilità alle cooperative di decidere in merito alla revoca del divieto di vendita di alcolici nelle filiali Migros. Nelle prossime settimane dunque le dieci amministrazioni regionali e i consigli delle cooperative si pronunceranno in merito alla modifica dei loro statuti. A seconda della loro decisione, infine, saranno i soci delle cooperative regionali a determinare, attraverso una votazione generale, se nelle filiali delle loro cooperative potranno essere vendute bevande alcoliche o meno. Le eventuali votazioni generali sono previste per inizio giugno 2022. Solo se queste votazioni generali dovessero concludersi con 2/3 dei voti a favore della revoca del divieto di vendita di alcolici, le relative cooperative potrebbero vendere bevande alcoliche nelle proprie filiali.

Grazie alle strutture democratiche introdotte dal suo fondatore, Gottlieb Duttweiler, Migros dispone di uno strumento unico per le aziende che consente di coinvolgere i soci delle cooperative nelle decisioni sugli statuti. Secondo Marianne Meyer «il processo di democrazia diretta dimostra che anche in questo frangente Migros è un’azienda responsabile e si orienta in base alle esigenze dei circa 2,2 milioni di soci delle cooperative e quindi dei consumatori. L’identità di Migros è e rimane espressione dell’ampio e molteplice impegno per la società».