Prosciutto Di Parma D.O.P. Stagionato 30 Mesi

Attualità: Un prodotto sopraffino per portare in tavola tutto il sapore della grande tradizione italiana.

A San Vitale Baganza, nei pressi di Parma, dove l’eccellenza enogastronomica è di casa, si trova una magnifica villa settecentesca appartenuta ai Conti Carpintero. Questa villa storica possiede un’ampia cantina a volte irregolari e pareti larghe fatte di sassi e mattoni che «respirano». Un luogo che, grazie alle condizioni microclimatiche particolari e uniche, permette di conservare al meglio uno dei prodotti più rappresentativi del territorio: il Prosciutto di Parma. Al suo interno riposano e maturano a lungo decine e decine di prosciutti provenienti da cosce selezionate con cura, di suini allevati Italia. Gli animali sono alimentati anche con siero derivante dalla lavorazione del formaggio delle latterie della Pianura Padana, nel rispetto delle regole disciplinari del Consorzio del Prosciutto di Parma. Così come da secoli hanno fatto i contadini, ancora oggi le cosce sono lavorate e curate con passione dai mastri salumieri secondo la migliore tradizione gastronomica locale. È la pazienza uno dei segreti più importanti per poter ottenere un prodotto di grande qualità. La pazienza nel saper attendere che gli animali abbiano raggiunto il peso ideale affinché le cosce possano essere stagionate a lungo, la pazienza di aspettare che il particolare microclima delle cantine dia ai prosciutti il profumo e il sapore caratteristici che rendono l’esperienza gustativa davvero unica. Dopo 24 mesi di stagionatura, i soli prosciutti che possono maturare ulteriormente (anche fino a tre anni) sono quelli che, con una distribuzione ideale tra parte magra e grasso, hanno raggiunto equilibrio e compattezza perfetti. La delicatezza del Prosciutto di Parma D.O.P. 30 mesi risalta al meglio se consumato al naturale, accompagnandolo, a piacere, semplicemente con del pane casereccio appena abbrustolito, del rinfrescante melone oppure una ricca insalata di stagione.