Si concretizza la solidarietà al Mulino di Maroggia

Migros Ticino, i suoi clienti e Jowa hanno fatto la loro parte: in pochi mesi sono stati raccolti CHF 15’000, che verranno ora raddoppiati dal Percento culturale di Migros Ticino.

Domani sarà passato un anno dal drammatico incendio che ha colpito l’azienda di Maroggia. Essa si prepara oggi a rinascere, accompagnata dal sostegno della popolazione, delle autorità e dei clienti di Migros Ticino, che la cooperativa intende ringraziare di cuore per la collaborazione e la generosità. Nei prossimi giorni Migros Ticino verserà con piacere nel Fondo di solidarietà del Mulino di Maroggia la cifra di CHF 30’000.

Ricordiamo che Migros Ticino, con il fondamentale supporto tecnico per la riuscita dell’operazione fornito dal panificio Jowa di S. Antonino, scioccata e molto dispiaciuta per i noti fatti di cronaca dello scorso 23 novembre, si è da subito attivata per sostenere la ricostruzione del Mulino di Maroggia, longeva e apprezzata realtà produttiva locale. Essendo in un primo momento Migros Ticino e Jowa rimaste senza materia prima locale, i pani appartenenti alla linea dei Nostrani del Ticino sono stati forzatamente prodotti per alcuni mesi con farine svizzere, leggermente meno costose: si è pensato dunque di donare al mulino la differenza del costo delle farine. Tra la fine del 2020 e i primi mesi del 2021, grazie alla clientela Migros, che ha continuato ad acquistare i prodotti, sono stati raccolti CHF 15’000. La Cooperativa ha poi deciso di raddoppiare questa somma con l’intervento del Percento culturale di Migros Ticino. Per comunicare questa iniziativa alla clientela, che da subito si è dimostrata favorevole, comprensiva e partecipativa, è stata utilizzata un’etichetta speciale (vedi foto), applicata sui prodotti coinvolti: i pani Morobbia, Passione, Ciabatta e sulle ciabattine.