Sono arrivate le fragole ticinesi!

Attualità I dolcissimi frutti prodotti dalla giovane frutticoltrice Sevenja Krauss sono di nuovo disponibili a Migros Ticino a perfetta maturazione

Da gustare in tante golose varianti, le fragole sono tra i frutti più amati dai consumatori, anche nel nostro paese. Stando ai dati dell’Associazione Svizzera Frutta, per quantità le fragole sono la terza più importante frutta da tavola indigena, dopo le mele e le pere. All’incirca un terzo di tutte le fragole consumate da noi annualmente proviene da produzione svizzera, ciò che corrisponde a ca. 7000 tonnellate. Il frutto in Svizzera è coltivato su una superficie corrispondente a oltre 700 campi da calcio. Il maggiore produttore in assoluto è il canton Turgovia, seguito da Argovia, Berna, Vallese e Zurigo. Le prime fragole indigene vengono raccolte a fine aprile e, grazie a nuovi metodi di produzione introdotti negli ultimi anni, la stagione può protrarsi fino ai primi di autunno. Anche in Ticino da qualche anno ha preso piede questa coltura, anche se rispetto al resto della Svizzera la produzione è ancora relativamente limitata. Quattro anni fa a lanciarsi nella coltivazione delle fragole è stata la ventiduenne Sevenja Krauss di S. Antonino, che può essere definita una vera e propria «figlia d’arte»: la mamma Manuela è infatti da molti anni apprezzata produttrice per Migros di alcuni ortaggi nostrani, tra cui insalate, zucchine, finocchi, melanzane e cavoli rapa. «Tutto è successo quasi per caso: nel periodo in cui aspettavo di accedere ad un’altra scuola, ho cominciato ad aiutare mia mamma in azienda. Pian piano mi sono appassionata al mestiere e la voglia di conoscere tutti i segreti del prodotto è cresciuta sempre di più», afferma la giovane coltivatrice i cui primi frutti di stagione sono giunti la scorsa settimana sugli scaffali dei negozi Migros e saranno disponibili almeno per i prossimi due mesi. Grazie alla vicinanza dell’azienda con la centrale di distribuzione Migros, le forniture avvengono in tempi brevissimi. «La raccolta sul campo – spiega Sevenja – viene effettuata al mattino presto, al pomeriggio consegniamo le fragole alla Migros e il mattino seguente sono già disponibili in tutti i supermercati. In questo modo viene garantita la massima freschezza e il consumatore può essere certo di trovare un prodotto maturo al punto giusto, nel pieno del suo aroma». Le fragole nostrane vengono coltivate con metodi il più rispettosi possibili dell’ambiente e raccolte rigorosamente a mano, una ad una, dagli abili collaboratori della frutticoltrice: «Non esiste altro metodo per evitare di rovinare questo delicatissimo frutto». Sevenja prevede che quest’anno il raccolto sarà particolarmente abbondante. Ciò significa che i consumatori ticinesi potranno godere a lungo di tutto il profumo e la dolcezza delle fragole a km zero.

Buone anche per la salute
Le fragole sono preziose per il nostro benessere. Sono ricche di acido folico e forniscono preziosi sali minerali. Hanno un tenore di vitamina C di 60 milligrammi per 100 g, addirittura superiore a quello delle arance e dei limoni. 150 g di fragole coprono il fabbisogno giornaliero di questa importante vitamina. Povere di calorie, possono essere consumate in grande quantità senza preoccuparsi troppo della linea.