Voglia Di Giardinaggio Sul Proprio Balcone

Coltivare verdura ed erbe aromatiche sul balcone e servirle appena raccolte: «l’urban gardening» rende l’estate ancora più gradevole. È difficile? No, perlomeno non con i consigli dati da un’esperta.

Sempre più persone si interessano alla coltivazione di erbe aromatiche e di altri vegetali commestibili sul proprio balcone.

Come ci si approccia al tema se si dispone di un balcone?
Luzia K. Rodriguez: come prima cosa basta non aver timore e lanciarsi all’opera, forse con una o due pianticine. Le trovi presso le filiali di Migros Do it+ Garden o nei mercati settimanali o spesso al supermercato. Dopo l’acquisto occorre trapiantare la pianta altrimenti non avrà abbastanza spazio per crescere.

Più grande è il vaso, più grande sarà la pianta?
Esatto! Ideali per chi è alle prime armi sono le erbe aromatiche come il rosmarino e la salvia. Non si arrabbiano troppo se ci si dimentica di annaffiarle ogni tanto. Questi due tipi di erbe aromatiche sono ideali per i balconi soleggiati; se invece si desidera una coltivazione in luoghi semiombreggiati o all’ombra si consigliano il prezzemolo, l’aglio orsino o le fragole. Siccome le erbe aromatiche sono previste per il consumo, all’acquisto occorre assicurarsi che siano di qualità bio.

L’esperimento con le erbe aromatiche è stato un successo e ora vogliamo approfondire le nostre nozioni. Come si prosegue?
Non occorre assolutamente acquistare le piante troppo presto! Fino a dopo i «santi di ghiaccio», gli ultimi giorni di gelo di metà maggio, si possono lasciare all’aperto solo le piante resistenti al gelo. Chi ha acquisito più fiducia dopo i primi successi può tranquillamente coltivare sul balcone piccole piante di peperoncini o di pomodori, che si potranno poi gustare in una deliziosa insalata o in una focaccia insieme alle erbe aromatiche.