2022_01_24-attualita-rustichella-copertina

Il pane rustichella

Questa specialità a base di farina chiara di frumento   particolarmente apprezzata per la sua versatilità.

Farina IP-Suisse
Il pane rustichella è preparato con farina ottenuta da frumento svizzero coltivato secondo i criteri di IP-Suisse. I contadini IP-Suisse producono i loro cereali in modo ecologico – rinunciando a insetticidi, regolatori della crescita e fungicidi – e promuovendo la biodiversità. L’impiego di sostanze ausiliarie sintetiche   consentito limitatamente e solo in caso di effettiva necessità.

Lunga lievitazione
Una lievitazione dell’impasto di 24 ore a bassa temperatura permette al pane rustichella di mantenersi fresco e croccante pi  a lungo rispetto ad altri pani prodotti a partire da farina chiara.   inoltre un pane preparato con poco lievito ma con un alto tenore di acqua. L’alveolatura della mollica risulta ben sviluppata. Il suo sapore presenta note di tostatura e lievito.

Un alimento sano
Da millenni il pane è uno degli alimenti base dell’uomo, capace di apportare sostanze nutritive vitali al nostro organismo. Contiene infatti carboidrati, fornitori di energia di lunga durata; proteine per la formazione di cellule e muscoli; importanti sali minerali per le ossa e i tessuti; vitamine per le difese immunitarie e fibre alimentari per regolare digestione e glicemia.

Ricetta riscaldante
Il pane rustichella è talmente versatile che si può utilizzare anche per preparare una fumante zuppa di pane: spezzettare 3-4 fette di pane e sobbollirle con 1 dl di brodo per una ventina di minuti. Frullare il tutto e unire alla zuppa qualche carota tagliata a julienne. Cuocere per altri 5 minuti e aggiungere qualche cucchiaio di latte, del burro e noce moscata. Servire la zuppa cosparsa con qualche ciuffo di prezzemolo o sedano tritati.