La stagione dei cachi

Attualità Con l’arrivo dell’autunno torna questo dolcissimo frutto dal colore vivace da gustare al cucchiaio

Impossibile non notarlo anche alle nostre latitudini dove, con il suo bel colore arancio intenso, spicca tra i rami ormai spogli di molti giardini. Ma il caco non è solo bello da vedere e salutare, ma anche una delizia da gustare grazie alla sua polpa zuccherina che ricorda al contempo il sapore del melone, dell’albicocca e della vaniglia. Per apprezzarne appieno le sue proprietà, è bene che il caco venga consumato quando è ben maturo, altrimenti risulterebbe aspro e allappante. Per accelerarne la maturazione, lo si può lasciare in un luogo fresco e al buio, oppure mettendolo vicino alle mele. Si consuma al naturale, con un cucchiaino, ma è ideale anche per la preparazione di mousse e confetture. Alcune varietà, come Persimon o Sharon, posseggono una polpa soda e si possono mangiare come se fossero una mela. Le macchie brune che possono comparire sulla buccia sono segno di un alto tenore di zuccheri.