Quando la raclette è 100% ticinese

In Svizzera, si sa, il formaggio è re. Praticamente ogni cantone ha la sua tipica specialità casearia. Uno dei formaggi che ben rappresenta il nostro paese in tutto il mondo è la raclette. Questo formaggio è conosciuto in Vallese da oltre 400 anni, anche se il termine «raclette» viene ufficialmente utilizzato dal 1874. Il nome deriva dal termine francese «racler» (raschiare), poiché il modo più classico e originario per gustarlo è quello di porre una mezza forma di formaggio sul fuoco, raschiandone la parte che si scioglie. Da qualche tempo anche il Ticino può vantare il suo formaggio da raclette, a cui è stato dato il simpatico nome in dialetto airolese di «Raclètt du Gutard». È prodotto ispirandosi alla ricetta originale del Caseificio del Gottardo di Airolo, utilizzando latte crudo vaccino raccolto in Alta Leventina. Si caratterizza per il suo gusto deciso e aromatico, dato dalla flora alpina di cui si cibano le vacche. La stagionatura dura ca. 5 mesi. È venduto a blocchi da ca. 500 g, facili da affettare.